Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Una notte colma di stelle, di Tiziana Monari 03/05/2024
 

Una notte colma di stelle

di Tiziana Monari



E´ bella Roma, città di echi e d´ illusioni

un incanto di pietre millenarie, di vestigia

che abbracciano la storia del mondo

la religione e l´empietà, i fasti e le miserie


ci sono voci che vivono tra gli alberi

madri che dormono tenui come farfalle

vedove sedute a respirare piano

lastrici slabbrati e rioni di periferia


tutto è così vicino e così lontano

il Colosseo ed i Fori imperiali

Castel Sant´Angelo e Villa borghese

quando nel cielo brilla la luna piena

e ci sono uccelli con la stanchezza del primo migrare

un azzurro nuovo alle finestre


scorre piano il Tevere con oscure svolte

toccando gli orli duri delle pietre

i rioni di periferia

sulle terrazze si recidono i nudi steli delle rose

si spezzano i rami dell´alloro


scendo dal Gianicolo

camminando in punta di piedi come in un museo

ammiro Trinità dei monti

i marmi, gli affreschi, le decorazioni che sorprendono

i fasti del barocco, il trionfo di mosaici dorati


poi le linee curve delle terme di Caracalla, gli archi possenti

le scale modellate da acque cadenti

infine la Sinagoga, il ghetto ebraico

una sovrapposizione di epoche e culture, di emozioni struggenti.


Al tramonto Roma ha il colore delle pietre antiche

la notte è silenziosa, colma di stelle

ed il tempo tende a sparire

nella bellezza disarmante della sera.



 
©2006 ArteInsieme, « 014315301 »