Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  Vergine della solitudine, di Mariangela De Togni 15/05/2024
 

Vergine della solitudine

di Mariangela De Togni



LŽarco della luna

trattiene fra le sue dita diafane

un chiarore di pensiero

un frammento quasi di luce

che irrompe nellŽanima

avvolgendolo di attesa.


Vergine

della solitudine nostra

e della nostra sola

domanda.

Riappari sul lungo vagare

dei nostri passi

in giorni

colmi di notte.


LŽinfinito attende il respiro.


Da Si può suonare un notturno su un flauto di grondaie? (Fara, 2016)




 
©2006 ArteInsieme, « 014315005 »