Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  Narrativa  »  Il nemico dentro di Alessandro Maiucchi 26/04/2006
 

 

Lo sento.

E' dentro di me.

Si muove, pulsa, e mangia il mio futuro, un boccone dopo l'altro.

Ho un nemico dentro.

Da qualche parte, in me, c'Ŕ una cosa bellissima, qualcosa che ora ha dimensioni ridotte, ma ha abbastanza potenziale da poter superare qualsiasi limite, anche quello della Storia. Potrebbe essere sulla bocca e nei ricordi di migliaia di persone, magari di milioni, tra dieci o venti o cinquanta anni.

Per˛ da un'altra parte c'Ŕ una cosa meno bella, molto meno.

C'Ŕ un nemico vorace, che non mi da' tregua, che come una lama sbuccia il tempo che mi resta, e ogni volta ne lascia meno di quanto vorrei. Mi ruba il tempo, e anche le energie, e la serenitÓ.

SerenitÓ senza la quale quella piccola cosa non potrÓ mai crescere.

SerenitÓ?

Per diventare madre basta una flebo, e un cuore che batte, forse non serve neanche un cervello!

E chi ha detto che diventer˛ madre?

Per un uomo penso sia impossibile.

No, parlavo di altro, di creazione non umana.

Da qualche parte, dentro di me, c'Ŕ lo schema della pi¨ grande storia mai raccontata.

Mi serve un anno per la prima stesura, ma i medici mi hanno diagnosticato un tumore.

Non un tumore normale, di quelli al fegato o al pancreas, roba che ti fulmina o che ti lascia campare. Un tumore al cervello, e alla parte del cervello in cui risiede la parte creativa di noi.

Lo nutro con la mia storia, e lui ne cancella un pezzo.

Provo a scriverla, ma dopo un po' mi fa male.

Ma voglio continuare.

Per vivere in eterno.

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 013812161 »