Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  Hod Putt, di Egard Lee Masters 21/07/2012
 

Chi la vita divide poi invece la morte unisce, come in questo epitaffio dell'Antologia di Spoon River.

 

 

 

 

 

 

Hod Putt

di Edgard Lee Masters

 

 

Giaccio qui accanto alla tomba

del vecchio Bill Piersol,

che s'arricchý trafficando con gli indiani, e

poi con la legge sul fallimento

se la cav˛ pi¨ ricco di prima.

Io m'ero stancato di fatiche e miseria

e vedendo che il vecchio Bill e gli altri s'arricchivano,

una notte rapinai un passante dalle parti di Proctor's Grove,

ma senza volere lo uccisi,

perci˛ fui processato e impiccato.

Fu il mio modo di fare fallimento.

Ora noi che siamo falliti ciascuno a suo modo

riposiamo in pace fianco a fianco.

 
©2006 ArteInsieme, « 011838240 »