Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  Canto popolare, di Rainer Maria Rilke 07/06/2013
 

Rainer Maria Rilke è stato uno dei più grandi poeti in lingua tedesca dello scorso secolo. Influenzato notevolmente dal pensiero filosofico di Nietzsche, la sua è una poesia che può essere definita simbolista; il suo rapporto con Dio, non mediato attraverso i tradizionali canali della Chiesa, fanno di lui uno dei grandi interpreti lirici della spiritualità moderna. Inoltre, benché austriaco, era di origine boema, e questo avvertire di essere senza una vera e propria patria lo accompagnò per tutta vita e la poesia che segue ne è un chiaro riflesso.

 

 

 

 

Canto popolare

di Rainer Maria Rilke

 

Come mi tocca l'anima
la popolare melodia boema!
Penetra lieve il cuore,
che ne trabocca e pesa.
Quando sommesso un bimbo
canta vendendo ortaglie,
dopo, la sua canzone
torna a echeggiarmi in sogno.
Pur se tu sia lontano,
in terra ignota, e solo,
spesso, traverso gli anni,
ricorderai quel canto.

 

 
©2006 ArteInsieme, « 011838087 »