Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  La stazione, di Umberto Saba 23/05/2015
 

Si parte per la guerra su una tradotta militare e parenti, amici e fidanzate accompagnano i soldati alla stazione; č notte piena, ci sono mille saluti, il suono di una tromba e il cuore agghiacciato di chi resta.

 

 

La stazione

di Umberto Saba

 

La stazione ricordi, a notte, piena

d' ultimi addii, di mal frenati pianti,

che la tradotta in partenza affollava?

Una trombetta gių in fondo suonava

l'avanti;
ed il tuo cuore, il tuo cuore agghiacciava.

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 012063601 »