Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  Tutt'intorno le montagne brune, di Rocco Scotellaro 29/07/2017
 

Nella varietà, veramente notevole, delle poesie di Rocco Scotellaro è difficile pescare quella che sia più rappresentativa dell’arte dell’autore, perché è caratterizzato da una poliedricità ragguardevole, tanto da non essere mai ripetitivo. Certo, il mondo contadino da cui proviene influenza notevolmente la produzione ed è un piacere leggere versi che parlano di un mondo scomparso recentemente, come in quelli che seguono.






Tutt'intorno le montagne brune

di Rocco Scotellaro





Tutt'intorno le montagne brune
è ricresciuto il tuo colore
Settembre amico delle mie contrade.
Ti sei cacciato in mezzo a noi
t'hanno sentito accanto le nostre donne
quando naufraghi grilli
dalle ristoppie arse del paese
si sollevano alle porte con un grido.
E c'è verghe di fichi seccati
e i pomidoro verdi sulle volte
e il sacco di grano duro, il mucchio
della mandorle abbattute.

Tu non ci fai dormire
cuculo disperato, col tuo richiamo.
Sì, ridaremo i passi alle trazzere,
ci metteremo alle fatiche domani
che i fiumi ritorneranno gialli
sotto i calanchi
e il vento ci turbinerà
i mantelli negli armadi.





 
©2006 ArteInsieme, « 012203969 »