Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  Temporale in montagna, di Filippo de Pisis 09/06/2020
 
Luigi Filippo Tibertelli de Pisis, più noto come Filippo de Pisis (Ferrara, 11 maggio 1896 – Brugherio, 2 aprile 1956) è senz’altro più noto come pittore che come poeta; comunque, in quest’ultima veste, non si può dire che non ottenga risultati più che lusinghieri, come testimoniato dalla poesia che segue.





Temporale in montagna

di Filippo de Pisis





Ecco una rapida immagine di un temporale
nei sìlenzi alti della montagna. Un subitaneo
mutar d'aria, lo scoppio accecante della folgore
e poi il dileguare degli ultimi rimbombi del
tuono giù per le valli.
Tra tuoni e lampi suonan le campane
che benedicono il Tempo. 
E che frescura nel verde fondo!
e che gorgoglio da le grondaie. 
E l'aria all'improvviso sa di ghiaccio. 
Un pigolio d'uccelletto sperduto 
lungo le pause dell'acqua che scroscia. 


Un lampo di magnesio 
e dopo un attimo 
scoppiar di mitraglia. 
Poi lento il rimbombo dei tuoni 
si spegne piu in valli sperdute 
sotto una stella che guarda. 


 
©2006 ArteInsieme, « 014422710 »