Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia  Poesie di Natale  Racconti di Natale 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  L’attesa, di Rosa Staffiere 01/07/2020
 
Rosa Staffiere rientra senz’altro fra i poeti che preferisco. Nella sua arte non posso che ammirare la semplicità, ma non povertà, dell’esposizione di concetti profondi e talmente radicati che sembrano uscire dalla penna senza interruzione. E anche il tema della morte è affrontato con serenità, indubbiamente in forza della fede, ma anche come una fase della propria vita terrena.





L'attesa

di Rosa Staffiere



Sarà d'autunno,
d'inverno o primavera,
serena attenderò
l'angelo della sera.
Al mio Signore
chiedo solo un favore,
che abbia il viso
del mio amore,
i suoi occhi azzurri
e il suo sorriso,
Volerò tra le sue braccia
che tenere mi accoglieranno.
Egli mi porterà nei prati già fioriti
dove scorreranno latte e miele
dove ci son canori uccelli,
dove gorgogliano i ruscelli
trascorrenti l'edenico giardino
dove, certo, continuerò la mia vita,
come la luce tersa del mattino.


 
©2006 ArteInsieme, « 014285217 »