Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  Dopo la nebbia, di Giuseppe Ungaretti 08/11/2011
 

Stagione umida, appena baciata dal sole, che a stento emerge dalle nebbie. In questo autunno, l'anticamera dell'inverno Ŕ da sempre il mese di novembre, trenta giorni uggiosi che pur hanno ispirato non pochi poeti e fra questi Giuseppe Ungaretti, che riesce a cogliere la serenitÓ dell'animo al ritorno della visione di un cielo prima invisibile per la nebbia.

 

 

 

 

Dopo la nebbia

di Giuseppe Ungaretti

 

 

Dopo tanta

nebbia

a una

a una

si svelano

le stelle.

Respiro

il fresco

che mi lascia

il colore

del cielo

 
©2006 ArteInsieme, « 011505024 »