Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  I maestri della poesia  »  TonalitÓ d'autunno, di Rainer Maria Rilke 25/11/2011
 

Questa Ŕ una poesia giovanile, senza particoleri affondi, non ancora venata di mestizia, ma ben rappresenta la grande capacitÓ di Rilke non solo di descrivere, ma di ricreare atmosfere che, palpabili, si trasmettono a chi legge.

 

 

 

TonalitÓ d'autunno

di Rainer Maria Rilke

 

 

 

L'aria raggela, come nella stanza
d'un moribondo, alle cui porte chiuse,
tacita e ritta, giÓ la Morte origlia.

Sovra gli umidi tetti, un balenýo
scialbo s'adagia: quasi di candele
ripalpitanti in guizzi d'agonia.

Rantola l'acqua via per le grondaje;
passa in rassegna uno sfilar di morte
aride foglie, esaustamente, il vento.

Come stormi di rondini spaurite,
trepide nubi van pe'l cielo grigio.

 

 
©2006 ArteInsieme, « 011505078 »