Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  Intervista all'autore  »  Intervista a Tanino Cannata 14/05/2006
 

L'intervista è a Tanino Cannata, classe 1938, più conosciuto come pittore che come poeta, pur presentando le sue liriche i tratti di raffinata delicatezza presenti nei suoi quadri. Per ulteriori notizie su di lui e anche per vedere alcune delle sue realizzazioni pittoriche consiglio di dare un'occhiata al suo sito web (http://taninocannata.interfree.it/).

 

 

 

 

Perché scrivi?

 

Non lo so. Ovunque mi trovi, mi alzo, vado a casa (se già non lo sono), prendo l'agenda e scrivo; oppure scrivo direttamente al computer.

 

 

 

Alla base di tutte le tue opere c'è un messaggio che intendi rivolgere agli altri?

 

No. Non ho mai pensato a tale scopo. Sarei come un pittore che dipinge solo per vendere i quadri.

Rabbrividisco al solo pensiero.

 

 

 

Ritieni che leggere sia importante per poter scrivere?

 

Certo. Ma è importante soprattutto cosa si è letto durante la vita.

 

 

 

Che cosa leggi di solito?

 

Poesie, saggistica, bibbia, Imitazione di Cristo, Pascal, ecc.

 

 

 

Quando hai iniziato a scrivere?

 

A circa sedici anni.

 

 

 

I tuoi rapporti con l'editoria.

 

Nulli.

 

 

 

Che cosa ti piacerebbe scrivere?

 

Poesie e la mia biografia.

 

 

 

Scrivere ha cambiato in modo radicale la tua vita?

 

Assolutamente no.

 

 

 

Qualche consiglio per chi ha intenzione di iniziare a scrivere.

 

Scrivere solo quello che si sente.

 

 

 

 

 

 

 

 
©2006 ArteInsieme, « 013807493 »