Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  Letteratura  »  La morte di Ivan Il’ic, di Lev Tolstoj, edito da Rizzoli BUR e recensito da Katia Ciarrocchi 03/05/2024
 

La morte di Ivan Il´ic - Lev Tolstoj - Rizzoli BUR - Pagg. 97 - ISBN 9788817020855 - Euro 9,00


Una Profonda Immersione nella Morte e nella Vita.


"La Morte di Ivan Il´ic" di Lev Tolstoj è un´opera che offre una prospettiva diversa sulla vita e sulla morte. Pubblicato per la prima volta nel 1886, il romanzo è un´analisi senza compromessi della natura dell´esistenza umana e delle inevitabili domande che la morte pone davanti a noi.
La trama segue la vita di Ivan Il´ic Golovin, un funzionario di mezza età, metodico e conformista, la cui esistenza è sconvolta quando scopre di essere affetto da una malattia terminale. Tolstoj, con maestria, guida il lettore attraverso il viaggio interiore di Ivan mentre affronta la sua inevitabile fine; la narrazione si snoda tra il presente e il passato, rivelando gradualmente i dettagli della vita di Ivan e mettendo in luce le insidie della sua esistenza apparentemente ordinaria.
Ciò che colpisce immediatamente nella scrittura di Tolstoj è la profonda introspezione psicologica, l´autore penetra nelle profondità dell´animo umano, esponendo le illusioni della vita borghese e le false apparenze che mascherano la verità interiore. Ivan, inizialmente concentrato sulla sua carriera e sulle convenzioni sociali, si trova costretto a confrontarsi con la sua stessa mortalità, una realtà che inizialmente respinge e nega.
Il tema dominante del romanzo è l´angoscia esistenziale di fronte alla morte imminente, Tolstoj affronta la questione fondamentale della vita e della sua fine inevitabile, portando il lettore a riflettere sulla propria esistenza e sulla ricerca di un significato più profondo. La prosa di Tolstoj è densa di simbolismo e riflessioni filosofiche, e ogni pagina è intrisa di una profondità che spinge il lettore a porsi domande.
I personaggi, pur essendo rappresentati in modo realistico, assumono anche dimensioni simboliche, Ivan Il´ic diventa una sorta di ogni-uomo, il cui destino tragico rappresenta la condizione umana universale. Gli altri personaggi del romanzo, dalla famiglia di Ivan ai colleghi e agli amici, sono utilizzati da Tolstoj per esplorare le diverse reazioni delle persone di fronte alla morte e per evidenziare la superficialità delle convenzioni sociali.
"La Morte di Ivan Il´ic" è un capolavoro letterario che sfida il lettore a riflettere sulla propria vita, un´opera senza tempo che continua a ispirare riflessioni nel lettore.


Katia Ciarrocchi


www.liberolibro.it




 
©2006 ArteInsieme, « 014314883 »