Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  Letteratura  »  Rincorrendo l’amore, di Nancy Mitdorf, edito da Adelphi e recensito da Grazia Giordani 30/08/2022
 
Rincorrendo l’amore – Nancy Mitford – Adelphi - Pagg. 211-ISBN 9788845936746 – Euro 18,00


Mitford, la riscoperta di un best seller


La scrittrice Nancy Mitford aveva scritto quattro romanzi senza ottenere nessun gradimento da parte dei lettori. Scoraggiata per l’insuccesso-la maggiore delle sei bellissime, stravaganti e piuttosto scandalose figlie del barone Redesdale, avrebbe deposto la penna, se non l’avesse incoraggiata l’amico scrittore Evelyn Waugh a riprovarci. La pubblicazione di “Rincorrendo l’amore” le procurerà un folgorante successo. Ora Adelphi ce lo ripropone nella bella traduzione di Silvia Pareschi (pp211, euro 18). Il romanzo è dedicato a Gaston Palewski, colonnello delle forze armate della Francia libera, che fu il grande amore dell’autrice. Nelle pagine del romanzo Palewski compare sotto le spoglie dell’affascinante Fabrice che farà innamorare di sé la svagata e incantevole Linda. Voce narrante della trama è Fanny che era stata allevata da una zia, zia Emily, poiché “mia madre – scrive-la sorella minore si sentiva troppo bella e troppo spensierata per accollarsi il fardello di una figlia all’età di diciannove anni. Lasciò mio padre quando io avevo un mese, dopodiché scappò così spesso e con tante persone diverse che divenne nota ai familiari e amici come la Fuggiasca, mentre ovviamente la seconda moglie di mio padre – e poi anche la terza, la quarta e la quinta- non dimostrò un gran desiderio di occuparsi di me”.

Zia Emily dunque aveva fatto da madre a questa quasi orfanella. Tra i personaggi principali della narrazione c’è anche zia Sadie che ha sposato il nobile e stravagante Mattew. La penna dell’Autrice ci fa assaporare il fascino della campagna inglese, dove i nobili sono dediti alla caccia, il sapore di un’ironia sferzante, la visione di una Londra del passato, in seguito di una Francia anch’essa in guerra. Fanny cresce con le giovani cugine Louise e Linda. Assistiamo ai traffici per l’organizzazione delle loro prime feste da ballo come usava un tempo per entrare in società. Linda è stravagante e ricca di un incantevole charme fin dall’inizio dei suoi movimentati giorni. Non esita a cambiare mariti e ad abbandonare la figlia, imitando la Fuggiasca. Il grande amore della sua vita sarà il già nominato Fabrice. Qual è la ragione dello strepitoso successo del romanzo ? Viene letto da un pubblico provato dagli stenti della guerra, parla d’amore a voce alta, senza falsi pudori, incontriamo l’infanzia, i veleni e lo charme dell’alta società inglese. ”Come tutti i grandi romanzi- ha scritto Alan Bennett, ‘Rincorrendo l’amore’ è un altro mondo che dopo oltre tre quarti di secolo non ha perso un grammo della sua piacevolezza. Un mondo in cui Nancy Mitford mette in scena i suoi personaggi, inguaribilmente eccentrici ma dalle maniere impeccabili, protagonisti di amori ardenti e insieme ridicoli, con un perfetto dosaggio di ironia, indulgenza e ferocia “.

Di Nancy Mitford (Londra 1904-Versaillrs, 1973), autrice oltre che di otto romanzi, di quattro biografie, Adelphi ha pubblicato L’amore in un clima freddo (2012) e Non dirlo ad Alfred (2015). Rincorrendo l’amore è apparso la prima volta nel 1945.


Grazia Giordani


 
©2006 ArteInsieme, « 012390158 »