Area riservata

Ricerca  
 
Siti amici  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
News  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Libri e interviste  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  Letteratura  »  Gli altri, di Georges Simenon, edito da Adelphi e recensito da Grazia Giordani 02/03/2024
 

Gli altri - Georges Simenon - Adelphi - Pagg. 145 - ISBN 9788845938429 - Euro 12,00


Gli altri 2


Con il romanzo "Gli altri" di Georges Simenon, edito da Adelphi (pp.145, euro12, tradotto da Laura Frausin Guarino) entriamo subito nelle vicende di una famiglia disfunzionale i cui conflitti latenti e i malcelati rancori vengono messi in scena in maniera tragico-comico dall´Autore. Il romanzo, per la prima volta, da Simenon viene scritto in forma di diario il che rende la situazione ancora più viva, reale e drammatica. Lo zio Antoine è morto martedì, vigilia di Ognissanti, forse intorno alle 11 di sera. Quella stessa notte Colette la sua giovane affascinante, mezzo svitata moglie ha tentato di buttarsi giù dalla finestra. Ha un incipit brusco e drammatico questo romanzo che ci immerge nell´atmosfera soffocante di una città di provincia-universo ristretto e abitudinario, con le sue rigide gerarchie sociali, i suoi riti immutabili e soprattutto il peso opprimente dello sguardo altrui spesso ipercritico sul destino degli individui. Attraverso il racconto dell´autore del diario, "un mediocre soddisfatto" e tuttavia capace di una visione lucida e penetrante della realtà degli avvenimenti, Simenon amplia lo specchio narrativo e ci fa conoscere, attraverso la sua prodigiosa penna, la rappresentazione tragico-comica della famiglia Huet, sofferente per conflitti nascosti, da rancori mai del tutto rivelati, da rivalità e tradimenti. In attesa del funerale dello zio, e soprattutto alla lettura del testamento verranno in luce fragilità e solitudini, ambizioni e frustrazioni, meschinità e bassezze ma anche virtù morali e persino piccoli eroismi. In fondo le città di provincia si assomigliano un po´ tutte, con le maldicenze, le invidie che la penna di Simenon rende così letterariamente irresistibili da indurci a non staccare lo sguardo dalla pagina prima di aver raggiunto l´epilogo del romanzo.

Inedito in Italia fino al 2021, "Gli altri" è stato incluso quell´anno i "Pedigree e altri romanzi (terzo pannello delle opere in raccolta) e viene ora proposto per la prima volta in edizione autonoma. "Racconto senza dramma, ma non senza mistero", come lo descrive il critico delle "Nouvelles littéraires, fu terminato a Echandens, in Svizzera, nell´autunno del 1961, e apparve a stampa l´anno seguente. Tutte le opere di Georges Simenon (Liegi, 1903-Losanna,1989) sono in corso di pubblicazione presso Adelphi sin dal 1985.


Grazia Giordani


 
©2006 ArteInsieme, « 014314835 »