Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  D'Amore  »  Due note, una canzone 29/01/2022
 
Due note, una canzone

di Renzo Montagnoli



Due note, una canzone,

e il cuore si mette a galoppare.

Riemerge forte il ricordo

un ballo stretti stretti.


Tanti, troppi anni fa,

quando l’esser giovani

era di certo un privilegio

quando si sognava


di portare in mano il mondo.

Tutto sembrava possibile,

nulla doveva essere vietato

e anche la felicità era dietro l’angolo.


Risento la canzone rivedo

due che ballano stretti,

mi pare di udire le mie parole.

Ti ho sussurrato il mio amore


Ma tu tacevi e allora l’ho gridato.

Qualcuno s’è voltato,

la tua stretta si è allentata,

la felicità è volata via.


Non ti ho più rivista,

né ti ho cercata, inutile era

scavare nel dolore

ma restava l’amore


prima sanguinante

poi poco a poco un segno nel cuore

e infine la cura dell’oblio.


Due note, una canzone,

un ricordo che riemerge

un volto che incerto rivedo


l’amore lascia ferite nel cuore.


Da Sensazioni ed emozioni



 
©2006 ArteInsieme, « 011834418 »