Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Generica  D'Amore  Epica  Nuovi percorsi espressivi  Acrostici  Un paese tra i monti 

  Poesie  »  Generica  »  La vecchiaia 15/10/2021
 
La vecchiaia

di Renzo Montagnoli



Turpe vecchiaia

che non è solo capelli grigi,

vene in risalto, rughe che segnano il viso,

quelli sono solo segni per gli altri


che lungo la strada ti cedono il passo

perché si sa che i vecchi sono incerti

il loro cammino non è mai spedito

né sicuro con le gambe a volte strascicate.


No, quelli sono i segni del corpo,

ma c’è ben altro e assai peggiore

con la memoria sempre più labile

i nomi che si scordano


è il timore che ti coglie al minimo dolore

sei una candela dalla fiamma

tremula e dalla cera che segna

i giorni trascorsi che sono tanti.


Ma quel che fa più paura

sono gli interessi che calano

ogni giorno come se non restasse

altro tempo se non l’attesa


di quell’ultimo passo,

sempre obliato in passato,

ma che alle ombre del crepuscolo

riaffiora negli ultimi strali di luce.


Da La pietà

 
©2006 ArteInsieme, « 011369100 »