Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
 

  Recensioni  »  L’estate torbida. Un’indagine del commissario De Luca, di Carlo Lucarelli, edito da Einaudi 22/12/2021
 
L’estate torbida.

Un’indagine del commissario De Luca

di Carlo Lucarelli

Edizioni Einaudi

Narrativa

Pagg. 120

ISBN 9788806243456

Prezzo Euro 10,00



Breve, ma intenso



Nell’episodio precedente (Carta bianca) avevamo lasciato il commissario De Luca che dopo aver risolto un difficile caso, incontrato il suo ex comandante della Sezione Politica e aver appreso di essere stato inserito, dai partigiani, nella lista nera, aveva aderito all’invito del suo ex superiore di fuggire con lui verso Nord, visto che ormai gli Alleati avevano passato il Po.

In L’estate torbida invece troviamo De Luca che cerca di fuggire al Sud, ma sull’Appennino bolognese incappa in un poliziotto dei partigiani che lo riconosce e che lo ricatta per avere il suo aiuto al fine di scoprire il colpevole di un crudele fatto di sangue, dove un’intera famiglia è stata assassinata a bastonate. Il periodo, con i giorni convulsi subito dopo la Liberazione, è descritto molto bene, così come i primi disincanti di chi ha combattuto contro un certo regime e che ora teme, non a torto, di ritrovare a breve nei posti chiave chi comandava prima. La vicenda ha un alto tasso di drammaticità, con De Luca che, oltre a temere che altri scoprano la sua vera identità (i documenti di identificazione portano un altro nome), ha paura che il colpevole di quell’eccidio possa sopprimerlo, ma tutto andrà per il meglio, anche se alla fine il nostro commissario dovrà sottomettere il suo operato di ex membro della sezione politica della polizia non solo al giudizio della storia, ma anche a quello della nuova autorità costituita.

Il romanzo è piuttosto breve, ma è appassionante, tanto che una volta iniziata la lettura si è indotti ad arrivare alla fine senza indugio.



Carlo Lucarelli (Parma, 26 ottobre 1960) Affermato scrittore di letteratura gialla e noir, vive tra Mordano (Bo) e San Marino.
Il suo percorso narrativo va dai racconti brevi sparsi nelle varie antologie del Gruppo 13 (di cui fa parte) alla trilogia giallo-storica con il commissario De Luca pubblicata dalla Sellerio (Carta biancaL'estate torbida Via delle Oche). Dopo Almost blue (1997), Il giorno del lupo (1998 e 2008), L'isola dell'Angelo caduto (1999, Finalista al Premio Bancarella 2000), Mistero in blu (1999 e 2008), Guernica (2000) e Lupo mannaro (2001), tra i suoi libri pubblicati da Einaudi Stile libero ci sono il romanzo Un giorno dopo l'altro (2000 e 2008) e i racconti di Il lato sinistro del cuore (2003); poi Misteri d'Italia (2002), Nuovi misteri d'Italia (2004), La mattanza (2004) e Piazza Fontana (2007), gli ultimi due con allegati i Dvd del ciclo televisivo "Blu notte".
Insieme a Eraldo Baldini e Giampiero Rigosi ha scritto Medical Thriller (2002), mentre suoi racconti sono inseriti nelle antologie Crimini (2005) e Crimini italiani (2008). Nel 2008, Einaudi ha pubblicato il suo romanzo, L'ottava vibrazione, e Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste.
Nel 2010 è uscito I veleni del crimine Acqua in bocca (scritto a quattro mani con Andrea Camilleri). Nel 2013 è uscito Il sogno di volare (Einaudi Stile Libero). Nel 2018 è uscito il saggio Amok. Le stragi dell'odio, scirtto insieme a Massimo Picozzi, e Peccato mortale. Un'indagine del commissario De Luca (Einaudi).
L'opera di Lucarelli è tradotta in piú lingue (anche per la prestigiosa Série noir della Gallimard in Francia) ed è oggetto di versioni cinematografiche e televisive, tra cui la serie "L'ispettore Coliandro" e il ciclo dedicato al commissario De Luca. Da un suo racconto (La Tenda Nera in Nero Italiano, Mondadori) è stato tratto uno sceneggiato televisivo con Luca Barbareschi e dal suo romanzo Almost Blue Alex Infascelli ha tratto il film omonimo. Inoltre ha collaborato con Dario Argento per il suo ultimo film Nonhosonno.
Il suo libro Lupo Mannaro è diventato un film di Antonio Tibaldi con sceneggiatura sua e di Laura Paolucci. Sono pronte le sceneggiature e sono stati acquistati i diritti anche di diverse sue opere quali Laura di Rimini.
Conduce da alcuni anni in Tv "Mistero Blu", intitolata successivamente "Blu notte", la fortunata trasmissione dedicata a casi misteriosi e insoluti, o ad aspetti in ombra della storia italiana. Per questo programma ha ricevuto il Premio Flaiano nel 2006.
Membro della sezione italiana dell’AIEP (Associazion Internazional Escritor de Poliziaco, fondata a Cuba da Paco Ignatio Taibo II) è stato docente di scrittura creativa alla Scuola Holden di Alessandro Baricco a Torino e nel carcere "Due Palazzi" di Padova. Ha creato e curato la rivista telematica "Incubatoio 16".
Ha sceneggiato il radiodramma Radio "Bellablù" per RadioTre e condotto il programma Radio "DeeGiallo" per Radio Dee Jay. Tra le sue numerose altre attività: scrive sceneggiature di fumetti e soggetti per videoclip (anche per Vasco Rossi, con la regia di Roman Polansky), canta per diletto talvolta con il gruppo post-punk Progetto K. Per il teatro ricordiamo alcuni spettacoli tratti da sue opere o portati in palcoscenico da lui stesso: "Pasolini", "Guernica", "Tenco a tempo di tango".
È uscita nel 2014 una raccolta di racconti gialli dal titolo Giochi criminali dove il suo testo A Girl Like You appare accanto a quelli di De Giovanni, De Silva e De Cataldo. Nel 2017 in Intrigo italiano ritorna sulla scena il Commissario De Luca, protagonista della fortunata trilogia pubblicata da Sellerio nei primi anni '90. Nel 2020 esce per Einaudi L' inverno più nero. Un'indagine del commissario De Luca.


Renzo Montagnoli

 
©2006 ArteInsieme, « 011470119 »