Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Fotografie  
 
 
  Poesie  Narrativa  Poesie in vernacolo  Narrativa in vernacolo  I maestri della poesia 

  Scritti di altri autori  »  Poesie  »  La vita che si snoda, di Patrizia Fazzi 15/11/2022
 
La vita che si snoda

di Patrizia Fazzi



La vita che si snoda tra le cose

le cose che si affollano alla mente

e contro quelle non puoi farci niente.

È una vita che si snoda senza posa

e che ha tutto meno che una rosa,

ti buca la mano ogni spina del mattino

e l’amore è una via senza soccorso.


Si snoda la vita tra le vie urbane

tra gente che saluti,

a cui dai la tua mano

ma non ti guarda negli occhi,

solo vede, sente, parla,

tu rispondi, ma non sei più tu davvero,

è un’altra che hai costruito addosso

e quella interna intanto urla soffocata:

è una viscera di pianto musicale,

un’armonia che nessuno vuol sentire.


E tu sorridi, saluti, anche ringrazi

per le parole che non dicono di te,

che non diranno mai, ma tu leggi lo stesso

nella fessura dello sguardo che t’invidia,

ti spoglia e ti condanna al rogo

perché hai disvelato il trucco,

rotto gli sghembi schemi


ti sei messa di traverso al mondo antico,

hai snodato la vita a modo tuo, pian piano

hai risalito il tuo sentiero sola e un po’ smarrita

e se agli altri dici ‘vieni’

ti prendono ancora più per pazza e per svampita.


Si snoda così la vita…


Da Il tempo che trasforma (Prometheus, 2020)

 
©2006 ArteInsieme, « 012411632 »