Area riservata

Ricerca  
 
Cookies Policy  
 
Diritti d'autore  
 
Biografia  
 
News  
 
Canti celtici  
 
Il cerchio infinito  
 
Bell'Italia  
 
Poesie  
 
Racconti  
 
Scritti di altri autori  
 
Editoriali  
 
Recensioni  
 
Letteratura  
 
Libri e interviste  
 
Freschi di stampa  
 
Intervista all'autore  
 
Il mondo dell'editoria  
 
Le Agenzie Letterarie  
 
Fotografie  
 
 
 

  Freschi di stampa  »  Obra poética 1922-1985. Vol. 2: 1958-1985, di Nicolás Guillén - Edizioni Il Foglio 02/06/2021
 
Obra poética 1922-1985.

Vol. 2: 1958-1985.

di Nicolás Guillén

Traduzione di Gordiano Lupi

Edizioni Il Foglio

Poesia

Pagg. 715

ISBN 9788876068744

Prezzo Euro 20,00



Che Comandante Non perché tu sia caduto la tua luce è meno alta. Un cavallo di fuoco sostiene la tua scultura guerrigliera tra il vento e le nubi della Sierra. Non perché messo a tacere sei silenzio. E non perché ti brucino perché ti nascondano sotto terra perché ti occultino in cimiteri, boschi, brughiere, impediranno che ti incontriamo. Che Comandante, amico. (da La rueda dentada, 1972)



Nicolás Guillén (Camagüey 1902 - L’Avana 1989) poeta cubano. Ispirandosi ai ritmi della danza e del canto dei neri cubani o afrocubani, come il son, e coniugandoli con il verso ottosillabico ispanico classico, G. ha espresso il dolore e l’allegria, la rivolta contro l’oppressione e la volontà di riscatto della gente di colore e del mondo popolare, come si vede in Motivi di «son» (Motivos de son, 1930, nt), Sóngoro Cosongo (1931, nt), Spagna (España, 1937, nt), Canti per soldati e «sones» per turisti (Cantos para soldados y sones para turistas, 1937, nt), Elegie (Elegias, 1955, nt). Con la vittoria della rivoluzione di Castro, G. fu chiamato a presiedere l’Unione degli scrittori e fu considerato il «poeta nazionale» di Cuba. Tra le ultime sue opere poetiche: Poesie d’amore (Poemas de amor, 1964, nt), Tengo (1964, nt), Il grande zoo (El gran zoo, 1968, nt) e Le canzoni di Juan Descalzo (Coplas de Juan Descalzo, 1979, nt), raccolta di versi polemici pubblicati su periodici negli anni Cinquanta. In traduzione italiana, sue poesie sono raccolte nell’antologia Elegie e canti cubani (1971).


 
©2006 ArteInsieme, « 010981175 »